La vitamina C (acido ascorbico).
In cosmetologia la vitamina C viene impiegata per la sua azione sul tessuto connettivo e sull'integrità dei vasi sanguigni, in quanto interviene nella sintesi del collagene.
In virtù di queste azioni può essere consigliata come coadiuvante nei trattamenti topici restitutivi del tono e dell'elasticità cutanea, nei rossori diffusi e nei trattamenti schiarenti. 
La vitamina C ad uso topico è efficace anche se applicata dopo l'esposizione al sole. Tramite una limitazione del danno cellulare riesce a controllare la risposta infiammatoria associata all'esposizione ai raggi UV (specialmente di tipo B).
In cosmesi si usa la forma liposolubile (ascorbil-palmitato) come antiossid
Fonti:
Umberto Borellini
"Cosmetologia - dalla dermocosmesi funzionale alla cosmeceutica"