La scelta del fondotinta e sottotoni di pelle

Il fondotinta è usato per rendere omogeneo il nostro incarnato e ci aiuta ad eliminare alcune imperfezioni. Proprio perché ci serve a dare uniformità al nostro colorito spesso ci domandiamo quale colore sia meglio per noi, da qui nascono tanti dubbi e confusione. Innanzitutto teniamo conto che la carnagione è una cosa, il sottotono un'altra.

La carnagione può variare in base a molti fattori: la luce solare (se ci abbronziamo), la nostra alimentazione,la nostra routine cosmetica (che se ben fatta può regalarci un colorito luminoso o diversamente regalarci un colorito spento), stato di salute ecc.

Il sottotono è come un'ombra sotto la nostra pelle e ha differenza della carnagione non cambia in base a diversi fattori che ho elencato sopra, quindi posso essere olivastra ma con sottotono freddo o caldo, oppure posso avere una pelle chiara ma avere un sottotono caldo o freddo.
Pensate per esempio alle bionde, in genere sono chiare con sottotono rosato, ma ci sono anche vere bionde naturali con una carnagione dorata. Questo per dirvi cha la classificazione dei sottotoni che, molto sommariamente, si dividono in giallo, rosato,neutro, deve tenere conto anche della carnagione quindi non fissiamoci troppo, è giusto per avere un'idea di base, ma il miglior modo per non sbagliare fondotinta è guardarci attentamente allo specchio, osservare la nostra pelle e, nel caso del fondotinta provare, provare, provare.

Identifichiamo la carnagione:

CHIARA: minore presenza di melanina, la pelle può apparire con una certa trasparenza. Varia dal rosa chiaro al pesca e tendenzialmente il tono di base è freddo.
MEDIA: produzione normale di melanina, il tono di base è generalmente caldo.
SCURA: produzione di melanina abbondante, tendono ad avere un tono caldo ma ricordatevi che non è una regola fissa, alcune persone olivastre potrebbe avere un tono freddo e vale per tutte le carnagioni.

Vediamo insieme qualche trucchetto per stabilire a grandi linee il nostro sottotono, mantenendo però un sano realismo.
Per esempio, si consiglia spesso di guardare le vene sui polsi: se tendono al blu - siamo rosate, se tendono al verde - siamo gialle, ma spesso e volentieri le vene non hanno un colore così netto; quindi, si rimane ancora confuse, però per curiosità provate. Si suggerisce di provare ad indossare l'oro e l'argento, se con l'oro la nostra pelle spicca di più siamo gialle, con l'argento rosa.

Le neutre staranno bene con tutto. Vi copio ora qui sotto, preso dal web, uno schemino che riassume quello che vi ho detto:
SOTTOTONO GIALLO/CALDO - Test dei metalli --> sta meglio l’oro anziché l’argento - Vene del polso --> tendono al verde - Abbronzatura --> se vi abbronzate senza troppe difficoltà e se non tendete a scottarvi - Pelle scura, occhi verdi o nocciola
SOTTOTONO ROSA/FREDDO - Test dei metalli --> sta meglio l’argento rispetto all’oro - Vene del polso --> tendono al blu - Abbronzatura --> se vi abbronzate più difficilmente e se tendete a scottarvi - Pelle chiara, occhi chiari o neri, capelli biondi o neri
SOTTOTONO NEUTRO Non c’è prevalenza di rosa né di giallo, ma è un misto; pertanto non bisogna comprare fondotinta che virano troppo al giallo né al rosa.


Ma torniamo a noi, ora vediamo la scelta del fondotinta 
il punto per provare il colore del fondotinta non è sul polso, ma tra il collo e il viso.
Applicate sulla zona mascellare, 3 toni diversi di fondotinta, dello stesso marchio; per esempio, un beige, un rosato e uno neutro: questo sarà il metodo migliore per capire. Non bisogna mai scegliere un colore che si allontani troppo dalla nostra carnagione, al massimo un tono più chiaro, o quando andiamo incontro all'estate un tono leggermente più scuro, ma ricordiamoci che il fondo non serve a dare colore, per quello ci sono le ciprie, la terre e i blush. Meglio scegliere in fondo in condizione di luce solare, se questo non è possibile ,sarà da preferire una luce calda.

Per i problemi di couperose, prima di stendere il fondo, userete un correttore con un'alta percentuale di verde.
Se il colore della pelle è spento e manca di luminosità, provate a miscelare al vostro fondo una tonalità gialla; questo avrà lo scopo di scaldare l'incarnato di base.
Attenzione allo stacco di colore con il collo, potete fare così: mettere il fondo anche sul collo, oppure, una volta steso il fondotinta, con la blender o una spugnetta bagnata e strizzata sfumate una piccola quantità di prodotto anche sul collo.
Spero che questo possa esservi d'aiuto, come vedete non bisogna troppo seguire schemi fissi, ma imparare a "vederci".

Tabella colori fondotinta minerali BareFaced Beauty

Fondotinta minerali BareFaced Beauty
  

Invia una carta regalo